Meteo, caldo in aumento. Luglio 2022 valori sui 36-39 gradi, piogge assenti

Previsioni meteo a breve termine

Gli ultimi aggiornamenti meteo confermano che andiamo verso la fase più critica di questa lunga e intensa ondata di caldo. La massa d’aria rovente che accompagna l’anticiclone al momento sta interessando più direttamente l’Europa occidentale, ma inizia a spostarsi in direzione dell’Italia: investirà in pieno il Belpaese da metà settimana, spingendo le temperature su valori estremi.

Tra mercoledì 20 luglio e giovedì 21 vivremo una vera e propria impennata delle temperature, che raggiungeranno picchi anche oltre i 40 gradi, sia al Centro-Sud che nelle regioni settentrionali, dove si potrebbero battere numerosi record di caldo per un mese di luglio e in qualche caso anche record assoluti. Le attuali proiezioni modellistiche non permettono di capire quando con esattezza si concluderà questa lunga ondata di caldo intenso, ma è probabile che insista almeno fino alla prima parte della prossima settimana.

Le previsioni meteo per mercoledì 20 luglio

Quella di domani sarà una giornata in gran parte soleggiata. Un po’ di nuvolosità sul Piemonte e sulle aree montuose del Nord, generalmente sereno altrove. Nel corso del pomeriggio sviluppo di qualche temporale sulle Alpi.

Temperature in lieve aumento al Nord e regioni centrali tirreniche; valori per lo più compresi tra 29 e 36 gradi al Sud e Sicilia, tra 31 e 38 gradi al Centro-Nord e in Sardegna ma con locali picchi anche più elevati. Venti deboli, a regime di brezza. Mari calmi o poco mossi.

Mercoledì la città di Firenze sarà bollente: secondo le previsioni meteo potrà arrivare a 39-40 gradi. Caldissime anche Milano e Bologna, dove si prevedono massime intorno ai 37 gradi. A Roma ci si aspetta di restare ancora intorno ai 34-35 gradi: nella capitale le temperature aumenteranno in modo più sensibile nella seconda parte della settimana.

Le previsioni meteo per giovedì 21 luglio

Tempo soleggiato ed estremamente caldo in tutta l’Italia. Un po’ di nuvolosità tenderà a formarsi da metà giornata sulle zone montuose del Centro-Nord con locali temporali di calore possibili sulle Alpi tra  l’Alto Adige, l’alto Veneto e il Friuli.

Temperature in ulteriore aumento, specie nelle regioni settentrionali dove i valori massime del pomeriggio supereranno diffusamente i 35 °C; in Val Padana, nell’interno del Centro e della Sardegna si potranno misurare picchi massimi di 39-40 gradi. Al Sud e in Sicilia valori un po’ più contenuti. Venti in generale deboli, salvo locali rinforzi di brezza e di Maestrale nel Canale d’Otranto. Mari generalmente calmi o poco mossi; un po’ mosso il canale d’Otranto.

Giovedì anche a Roma il caldo si farà decisamente più intenso, e si prevedono massime intorno ai 36 gradi. Ancora più calde Milano (37 gradi), Bologna (38 gradi) e Firenze, che raggiungerà la soglia dei 40°C.
In generale, le città più calde saranno quelle della Pianura Padana, specie tra bassa Lombardia, sud-ovest del Veneto ed Emilia, e le località nelle zone interne del Centro-Sud e delle Isole.

Tag: